Il Basso Veronese sempre in attività. Questa volta, a Casaleone, tocca all’Arte e alla Letteratura.

di admin
In programma una visita alla coltivazione del tabacco ad uso farmaceutico e alle altre coltivazioni locali da parte dell’Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona. Sino al 18 maggio 2014, Comune di Casaleone e Pro Loco, presieduta dall’instancabile Claudia Enrica De Fanti, hanno programmato diverse manifestazioni, nelle quali, per un verso o per l’altro,…

Per l’8 maggio, ore 21, è prevista la relazione Il ruolo della donna nella filosofia contemporanea, a cura del dott. Nicolò Fazioni; per il 15 maggio, ore 20,30, nel quadro del saggio Mettiamoci in gioco, giovani della Scuola media, presenteranno letture, riflessioni, monologhi e dialoghi; il 17 maggio, ore 20,45, saranno presentate Letture ed emozioni tra voci di donne, a cura del Gruppo Culturale Airone; per domenica 18 maggio, ore 17,00, sarà il momento di Donne, natura e… bellezza, mentre il Cenacolo Berto Barbarani di Verona presenterà Poesie in dialetto veronese, con accompagnamento musicale…
Il 10 maggio, a cura dell’ing. Galeazzo Sciarretta, presidente dell’Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona e del dottore in agraria Paolo Ugo Braggio, Casaleone e il suo territorio – che, in questa stagione, avvolto nel verde, è meraviglioso – saranno visitati da un folto gruppo di appassionati alle colture agricole. L’attenzione sarà concentrata sulla coltivazione e la lavorazione del tabacco, caratteristica locale e pianta che, dotata di particolari principi attivi, è da tempi lontani usata nel campo farmaceutico. Si visiteranno, quindi, antiche “corti” ed edifici del passato, nonché il Mulino delle Valli – edificio del 1600, macchinario originale del mulino (ora, non in funzione) per la brillatura del riso del 1800 – oggi, locanda agrituristica, e il parco, in parte boschivo ed in parte acquatico, detto Oasi del Brusà. Ha fattivamente collaborato alla realizzazione del programma di visita la presidente della Pro Loco, Enrica Claudia De Fanti, che guiderà il gruppo.
Quello del Basso Veronese è un territorio da scoprire, meritevole d’alta attenzione,
perché nasconde tesori naturali ed artistici, tradizioni e storia, che solo visite ad hoc permettono di conoscere in tutta la loro entità.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!