II edizione del Festival Internazionale Scaligero “Maria Callas”. Iniziato il 2 dicembre 2013, giorno del 90° compleanno della cantante, si chiuderà il 2 agosto 2014, ricordando la data del debutto del soprano in “La Gioconda”, nell’Arena di Verona.

di admin
Il ricordo del grande apporto artistico di Maria Callas (1923-1977) alla lirica areniana continua ad essere ravvivato a Verona, con la seconda edizione del Festival Internazionale Scaligero, www.festivalinternazionalemariacallas.org, a lei dedicato. Hanno presentato ufficialmente l’evento, nella Sala Arazzi del Municipio, Rosario Russo, per il Comune di Verona, il M° Nicola Guerini, presidente del Festival –…

Come è noto il Concorso è aperto ai cantanti lirici di tutto il mondo, nell’età compresa fra i 18 ed i 35 anni. La giuria del concorso, composta da importanti rappresentanti del mondo artistico internazionale, assegnerà il “Premio Maria Callas 2014”. Nel corso della serata finale citata, sarà conferito il “Premio della Critica Carlo Bologna”, la cui giuria è presieduta dal critico musicale Gianni Villani. Avrà luogo pure il “Concorso Internazionale di Arti Figurative “Vissi d’arte”, aperto ad artisti italiani e stranieri, curato dalla Fondazione Accademia di Belle Arti e dalla Società di Belle Arti di Verona: un concorso celebrante l’arte ed il mito della Callas in un’opera pittorica, di incisione o di scultura. Il premio di quest’ultima sezione sarà consegnato a Franco Zeffirelli, sul palco areniano il 2 agosto, essendo il regista figura rilevante nella memoria culturale della città scaligera e strettamente legata alla vita artistica del soprano greco.
Il Festival celebrerà Maria Callas anche attraverso la presentazione del primo dolce veronese, alla soprano dedicato – la denominazione del prodotto suona Dolce Divina – e ideato dalla prestigiosa pasticceria Miozzi, nonché svolgendo grande parte degli eventi previsti dall’importante Festival, nella grande cornice dell’Hotel Palazzo Vittoria di Verona.
Se la manifestazione “Callas” è un grande e riconoscente inno in onore della cantante, essa è, al tempo, anche un’iniziativa grandiosa, che contribuisce, con le sue diverse ramificazioni, a rendere Verona sempre più nota nel mondo, ad esso lanciando quel richiamo musicale che, in ogni estate, esce vigoroso dall’ anfiteatro Arena.

Condividi ora!