Convegno: “L’ingenio delle donne”

di admin
Riceviamo questo interessante invito al curioso convegno organizzato come se fosse un viaggio nelle professioni tecniche delle donen che possono rappresentare opportunità ma anche sfide non ancora risolte

Non sempre si riesce a parlare dei lavori tecnici a cui sempre più donne si vanno ad esercitare. Questo incontro di cui diamo opportuna segnalazione vedrà l’intervento di Anna Leso, assessore ai Servizi Sociali, alla Famiglia
e alle Pari Opportunità del Comune di Verona e Ania Lopez, unica donna nel CNI, l’evento si terrà venerdì, 21 marzo ore 17, sede Ordine Ingegneri di Verona, via Leoncino, 5

Verona, 20 marzo 2014 – Le donne ingegnere in Italia sono ancora poche e sotto pagate rispetto agli uomini. Ma il trend positivo di laureate in Ingegneria dal 2000 a oggi sia a livello nazionale sia a livello locale fa ben sperare per il futuro. In particolare, la crescita negli ultimi anni della presenza di giovani professioniste, con età inferiore ai 40 anni, tra gli iscritti dell’Ordine Ingegneri di Verona e Provincia, con un incremento netto negli ultimi due anni, rispecchia una tendenza al femminile della professione dell’Ingegnere soprattutto in relazione a specializzazioni dell’ingegneria, come l’ambito gestionale, l’ingegneria edile e l’ingegneria ambientale. In aumento anche le donne che si approcciano a studi più inusuali come l’ingegneria elettrica e l’ingegneria meccanica.

A queste professioniste e a tutte le donne che hanno fatto della “tecnica” la loro professione l’Ordine Ingegneri di Verona e Provincia, che si scopre sempre più “rosa” con quattro donne ingegnere elette nel neo Consiglio dell’Ordine, dedica la tavola rotonda “L’ingenio delle donne. Intelligenza e creatività al servizio del cambiamento: le professioni tecniche al femminile per una nuova Italia” in programma domani, venerdì 21 marzo alle ore 17.00 nella sede dell’Ordine Ingegneri di Verona, (via Leoncino 5).

L’incontro, promosso con il patrocinio del Comune di Verona, è l’occasione per presentare il nuovo numero del Notiziario dell’Ordine Ingegneri di Verona e Provincia, trimestrale diretto da Ilaria Segala, che propone un focus sulla professione al femminile mettendo in luce dati, opportunità e sfide ancora irrisolte per le donne ingegnere, e non solo. A partire dalle domande lanciate dal convegno “Ingenio al femminile. Storie di donne che lasciano il segno”, promosso dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) lo scorso ottobre a Roma proprio su iniziativa di Ania Lopez, prima e unica consigliere donna nel CNI, tra gli ospiti nell’appuntamento di domani.
Un incontro a più voci per fotografare una realtà – quella di ingegneri, architetti e professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione – ancora caratterizzata da un alto tasso di disparità di genere e per individuarne le ragioni di fondo. Sono ancora molti infatti i nodi da sciogliere, trasversali a tutte le professioni tecniche: l’accesso alla professione; la disparità nei compensi e nei ruoli di responsabilità tra uomini e donne; la difficoltà di coniugare tempo della famiglia e tempo del lavoro con la flessibilità che una professione “totalizzante” richiede. Su tutto la richiesta di politiche a favore della libera professionista/mamma che lavora e la necessità di un rafforzamento dell’azione di Orientamento e Formazione della Scuola e dell’Università per stimolare le ragazze verso la scelta di una professione tecnica. Così da rispondere alla domanda, nel Paese, di giovani laureati/e con competenze tecnologiche. L’incontro vuole sottolineare in particolare la necessità fondamentale di un rafforzamento dell’azione di Orientamento e Formazione della Scuola e dell’Università per stimolare le ragazze verso la scelta di una professione tecnica. Così da rispondere alla domanda, nel Paese, di giovani laureati/e con competenze tecnologiche.  
Dopo i saluti del nuovo presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia Luca Scappini e l’introduzione ai lavori di Ilaria Segala, direttore del Notiziario degli Ingegneri, all’incontro interverranno Anna Leso, assessore ai Servizi Sociali, alla Famiglia e alle Pari Opportunità del Comune di Verona che farà il punto sulle politiche in campo per la donna che lavora, Ania Lopez, prima e unica donna nel Consiglio Nazionale degli Ingegneri che indicherà gli strumenti per promuovere la presenza delle donne nell’ingegneria, Silvia Bonetti, già consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e autrice dell’analisi “Ingegneri in rosa. Questione di quote o di conciliazione famiglia-professione?” e Elena Patruno, Segretario dell’Ordine degli Architetti della provincia di Verona che illustrerà quale siano le dinamiche che scaturiscono “sul cantiere” quando il direttore lavori o coordinatore della sicurezza è una donna. Sul versante della formazione sarà Francesca Monti, professore associato di Fisica presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona e Consigliere del Consiglio Universitario Nazionale (CUN), a presentare le strategie messe in atto nell’ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche per promuovere e avvicinare i giovani al mondo delle lauree scientifiche e incoraggiare anche le bambine e le ragazze che manifestano una predisposizione per le materie scientifiche e tecniche a coltivarla fino ad una scelta universitaria.
Moderata da Mirella Gobbi, giornalista e presidente di Assostampa Verona, l’incontro darà voce a due esperienze femminili innovative con sede a Verona: Thimonnier, primo co-working veronese al femminile con possibilità di condivisione spazi e idee e Girl Geek Dinner Verona per ragazze (girl) appassionate di tecnologia (geek) con fame di novità, chiacchiere ed esperienze (dinner).

Condividi ora!