“Prima l’intimità, poi … lasciarsi” Convegno sulle problematiche della coppia

di admin
Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato il convegno: “Prima l'intimità, poi....lasciarsi”, relativo alle problematiche della coppia, che si svolgerà sabato 8 marzo 2014 nella Loggia di Fra' Giocondo.

Erano presente: Willy Pasini, autore; Claudia Boaretti, fondatrice dell’associazione “Demetra – Un nido per le mamme e non solo”, psicologa e psicoterapeuta; Maddalena Marcanti, organizzatrice del convegno e socia fondatrice dell’associazione Demetra; Giuliana Guadagnini, psicologa clinica specializzata in psicologia giuridica; Serenella Salomoni, psicologa sessuologa e psicoterapeuta di coppia; Elisabetta Gallina, presentatrice.

L’iniziativa è promossa e realizzata dall’associazione “Demetra – Un nido per le mamme e non solo” con il patrocinio della Provincia di Verona, della Commissione Pari Opportunità della Provincia e del Comune di Verona.

Il convegno “Prima l’intimità, poi….lasciarsi” è un evento formativo ed informativo pensato per offrire alle donne e alla coppia, in particolare, ma anche a tutta la cittadinanza, un’occasione di confronto su alcuni aspetti rilevanti della vita di ogni individuo, come l’innamoramento, il rapporto di coppia, le problematiche e i conflitti che possono insorgere al suo interno, la gestione delle criticità e le conseguenze che la fine di un amore può comportare. L’incontro, tenuto da specialisti ed esperti quali psicologi, psicoterapeuti, avvocati e criminologi, si svolgerà sabato 8 marzo 2014, dalle ore 08:30 alle ore 13:00, a Verona nella Loggia di Fra’ Giocondo del Palazzo Scaligero. Il convegno offrirà anche l’occasione di confrontarsi sul tema della violenza sulle donne, in particolare quella domestica, e per tracciare un percorso delle tappe più importanti che, nel corso degli ultimi decenni, hanno visto come protagonista la donna, contestualmente all’evoluzione del suo ruolo all’interno della società.

L’associazione “Demetra – Un nido per le mamme in difficoltà e non solo” è nata dalla volontà di offrire uno spazio di ascolto e di supporto dedicato alle donne e alla famiglia, nei diversi momenti evolutivi e di cambiamento della vita individuale e familiare. L’associazione offre alle donne un ambiente accogliente in cui condividere con altre mamme la propria esperienza, garantendo anche un aiuto psicologico concreto alla coppia e all’intera famiglia. L’attenzione alle donne altresì si estende a tutto il ciclo di vita: maternità (fecondazione assistita, gravidanza difficile, attaccamento ecc), separazione coniugale, endometriosi, menopausa, ecc.. Sono previste inoltre, per gli associati, convenzioni con diversi esercizi commerciali.

Assessore Ambrosini: “Il convegno ‘Prima l’intimità, poi….lasciarsi’, organizzato e promosso dall’associazione ‘Demetra’, offre una preziosa opportunità di riflessione e di crescita personale e di coppia, rivolta quindi non solo alle donne ma a tutta la cittadinanza. L’incontro rappresenta, infatti, l’occasione per riflettere su alcuni dei temi che riguardano più da vicino ogni individuo, tra cui le relazioni interpersonali e, in particolare, quelle di coppia, che possono talvolta portare con sé delle difficoltà e vedere l’insorgere di problematiche che, se non affrontate nella maniera adeguata, rischiano di minare la stabilità della coppia stessa, fino alla rottura definitiva. È importante dare spazio a questi momenti di confronto e promuovere le attività promosse da associazioni come ‘Demetra’, che sono in grado di fornire, grazie all’intervento e al supporto di esperti e professionisti, un aiuto concreto per coloro che vivono un momento di incertezza o di difficoltà”.

Autore – Willy Pasini: “In occasione dell’appuntamento di sabato interverrò sul tema del femminicidio, in relazione anche al mio ultimo libro ‘Donne vincenti e a volte sfrontate’. I dati del 2013 rivelano che, a livello nazionale, sono state 128 le donne uccise dal proprio coniuge o partner. Un dato allarmante se si considera che, fra le donne di età compresa tra i 16 e i 45 anni, è la prima causa di morte, prima ancora delle malattie cardiache e tumori. Tratterò quindi tutti i concetti correlati al femminicidio, quali la gelosia, il possesso, la dipendenza per poi focalizzarmi sui meccanismi che si celano dietro questa dinamica. L’uomo, infatti, sembra maturare più lentamente della donna in questi campi ed è fondamentale convogliare le nostre energie nella sensibilizzazione”.

Fondatrice associazione Demetra – Boaretti: “Questa associazione è il frutto di tutte le esperienze raccolte durante la nostra carriera professionale come psicoterapeutiche. Si tratta di una rassegna delle criticità più frequenti e maggiormente riscontrabili nella vita femminile. Il nostro obiettivo primario è garantire una risposta puntuale a tutte le esigenze della donna, della coppia e della famiglia. I temi, quindi, vengono affrontati non solo in un’ottica multidisciplinare, ma anche fornendo gli strumenti necessari per affrontare al meglio le difficoltà che possono ostacolare il percorso della vita sentimentale”.

Psicologa – Guadagnini: “Il convegno si presenta come una valida occasione per offrire un momento di confronto sulle tematiche relative alla separazione, che dovrebbe essere vissuta sempre più come opportunità di cambiamento. Il distacco sentimentale, quindi, verrà affrontato tanto nel suo iter di svolgimento, quanto nella sua massima degenerazione, ovvero quella del femminicidio. L’incontro si rivolgerà sia ai coniugi che alle coppie di fatto ed è proprio per questo che abbiamo richiesto la collaborazione di due legali, per cercare di analizzare l’argomento in tutte le sue complesse sfaccettature”.

Condividi ora!