“Oh Uomo! La Grande Guerra”. Per il prossimo centenario e “per non dimenticare”.

di admin
Importanti iniziative culturali sulla storia e sui fatti della “Prima Guerra Mondiale”, in tutti i suoi risvolti, a cura del Centro Turistico Giovanile e di Cineclub Verona.

Non scriviamo volentieri ‘Prima Guerra Mondiale’ con le maiuscole, perché ci sembra di dare risalto, in tal modo, ad un evento, inutile, terribile e drammatico, che negli anni 1915-1918, ha sconvolto l’Europa ed è costato, solo all’Italia, 680.071 morti, 675.000 mutilati, 1.050.000 feriti – vedi L’Arena di Verona del 5.11.2006 – senza dimenticare le famiglie distrutte ed i profughi, che hanno dovuto abbandonare case, terra…, tutto. Siamo ben lieti, invece, che tale evento, stia diventando oggetto di incisivo approfondimento “per ricordare” la sua tragica realtà e perché in Europa – e speriamo, nel mondo – un avvenimento del genere non si verifichi mai più! Di esso, si celebreranno, nel 2018, i 100 anni della sua conclusione e, in tale quadro, fra questo 2013, in corso, ed il 2019, un eccezionale numero di proposte e di momenti culturali porrà in luce fatti storici, che colpirono nazioni, territori e popolazioni, durante la Prima Guerra Mondiale stessa. Il periodo 2013-2019 potrà apparire piuttosto lungo, a prima vista, ma esso si rende necessario per dare ampio spazio alla proiezione di 76 films, allo svolgimento di 12 esposizioni e di oltre 70 conferenze ad hoc e di dibattiti dettagliati, che troveranno esemplificazione pratica, attraverso una serie di escursioni e di visite guidate sui luoghi più significativi del grande conflitto dei primi anni Dieci del secolo scorso, non solo nel Veronese, ma in tutto il Triveneto. Non mancheranno poesia, prosa, incontri, musica e pellegrinaggi. Il grande complesso di elementi previsti terrà conto della centralità che Verona e la sua provincia hanno avuto durante la Prima Guerra, quali protagoniste non solo d’importanti e numerose azioni militari, ma anche di rilevanti trasformazioni, che coinvolsero vaste zone soprattutto montane – Baldo e Lessinia – dove ancora oggi strade, trincee e fortificazioni sono testimonianza dei fatti citati.
Il nutritissimo programma – che vuole anzitutto ricordare le vite perdute di innocenti senza numero ed il sacrificio, sotto i più diversi aspetti, di milioni – è stato presentato dall’assessore Marco Ambrosini; da Maurizio Delibori, presidente del Centro Turistico Giovanile; da Ugo Brusaporco, presidente del Cineclub Verona, e da Paola Pisani, presidente del Gruppo Animatori e Guide del CTG di Verona.
Lo straordinario progetto, dal grande contenuto storico-culturale, sarà inaugurato martedì 12 novembre 2013, alle ore 20:30, presso la sede del Centro Turistico Giovanile, via Santa Maria in Chiavica, Verona.

Condividi ora!