CERIMONIA GIORNO DEL RICORDO IN GRAN GUARDIA

di admin
Il Sindaco è intervenuto questa mattina in Gran Guardia alla cerimonia di commemorazione dedicata al Giorno del Ricordo, insieme alla presidente dell’associazione Venezia Giulia e Dalmazia Francesca Briani e al presidente della Consulta provinciale degli studenti Clara Albarello.

Presenti numerosi rappresentanti delle istituzioni civili e militari cittadine e delle associazioni combattentistiche d’arma. “Gli esuli di Istria e Dalmazia rappresentano una comunità molto numerosa anche nella nostra città – ha detto il Sindaco – testimoni, anche diretti, degli avvenimenti che hanno visto circa 300 mila persone cacciate dai propri territori con violenza e minaccia di morte. Un fenomeno di cui vari governi italiani si sono vergognati per decenni. Una vergogna fondata sul non aver difeso e protetto la comunità italiana in quei luoghi, cacciata dalle abitazioni quando non addirittura sterminata, la vergogna per non aver impedito un simile scempio. Dal 2004, finalmente, grazie all’istituzione della legge da parte del Parlamento abbiamo l’occasione, se non di restituire una casa, una vita e una dignità, quantomeno di ricordare, affinchè episodi come questo non si ripetano mai più”. Al termine degli interventi si è svolto lo spettacolo “Giulia” di Michela Pezzani, presentato dalla compagnia Teatro Impiria, introdotto dal docente all’Università degli studi di Trieste Davide Rossi. Le celebrazioni si sono aperte ieri con l’inaugurazione della mostra fotografica “Dedicata al Ricordo”, a cura del Comitato Provinciale di Verona dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, con la consulenza storica e i testi dello storico e scrittore Guido Rumici. La mostra, allestita nella sala Buvette della Gran Guardia, resterà aperta al pubblico fino all’8 febbraio, dalle 9 alle 20. Le iniziative in programma per il Giorno del Ricordo proseguiranno venerdì 8 febbraio alle 10.30 al Cimitero Monumentale, dove si terranno la Santa Messa e la cerimonia commemorativa con deposizione di una corona al monumento dedicato alle “Vittime delle Foibe, agli esuli deceduti lontano dalla loro terra d’origine ed a tutti i defunti rimasti”. Venerdì 15 febbraio, alle 17.30 al Circolo Ufficiali di Castelvecchio, si terrà l’incontro “La questione giuliana dall’Età moderna alla Macro regione contemporanea” con la presentazione da parte del Sottosegretario del Ministero degli Esteri Ambasciatore Staffan de Mistura del volume “Fenomenologia di una macro regione” a cura di G. de Vergottini, G. Cevolin, D. Rossi, I. Russo e G. F. Siboni; all’incontro interverrà il professore ordinario di Storia Contemporanea all’Università Luiss Francesco Perfetti. Venerdì 22 marzo, alle 15.30 al Foyer del Teatro Nuovo, si terrà la cerimonia di premiazione della 12ª edizione del Premio Letterario Anvgd Verona “Gen. Loris Tanzella” dedicato ad opere letterarie sulla storia delle terre di Istria, Fiume e Dalmazia.

Condividi ora!