119ª Veronafil internazionale. Dal 23 al 25 novembre grande convegno collezionistico a Verona.

di admin
Se nel giugno 1933 è stata fondata a Verona l'Associazione Filatelica Scaligera, anche Numismatica dal 1935 tiene a Verona, sempre con rinnovato successo, le note "Veronafil", ossia, i convegni internazionali del collezionismo.

S’iniziò con una semplice mostra filatelica, si allargò questa, nel tempo, alla partecipazione di commercianti di francobolli, finché nei primi anni Settanta s’introdusse nei convegni, venuta da sé, anche la numismatica o settore delle monete. Successivamente, andando incontro ai desiderata del collezionismo in genere, Veronafil ha accolto anche cartoline – non meno importanti della filatelia, della storia postale e della numismatica, dal punto di vista storico –, piccolo antiquariato, stampe, libri antichi, certificati azionari ed obbligazionari, il settore militaria ed l’hobbistica, dando origine ad imponenti convegni, vere fiere ad entrata gratuita, che si tengono due volte l’anno e che godono, di volta in volta, della presenza e del consenso di oltre 40.000 visitatori, di cui molti dall’estero. Questo, perché presentano le loro offerte, circa 400 operatori, di cui qualche decina, da Europa e da altri Paesi, con una gamma di proposte, in grado di soddisfare ogni esigenza collezionistica. Ciò attira, come citato, molti interessati di diversi settori, certi di trovare a Verona – quest’anno, nei giorni 23, 24 e 25 novembre, nel quartiere di Veronafiere – il centro d’offerta collezionistica più grande d’Europa, tenendo presente che ogni comparto merceologico presente è ben delimitato, in modo che chi propone, per esempio, francobolli o monete, si limiti solo a questi e non altro materiale. L’attenzione per Veronafil, quest’anno alla sua 119ª edizione, deriva invero anche dalla posizione centrale in Europa della Città scaligera, favorita da importanti nodi autostradali, ferroviari e dall’Aeroporto Catullo, che rendono semplice e confortevole raggiungere Verona.
Oltre agli operatori privati, saranno presenti, in questo novembre, Poste Italiane, le Poste Vaticane, le Poste Sammarinesi, le Poste del Sovrano Militare Ordine di Malta, le Poste Svizzere, le Poste del Principato di Monaco, le Poste di Slovenia, le Poste di Lussemburgo e le Poste delle Nazioni Unite, tutte con i loro uffici.
Uno stand apposito è dedicato, in collaborazione con UniCredit, ai bambini ed ai giovani, con proposte gratuite (francobolli, monete, albums), accompagnate da consulenza didattica, onde avvicinarli al collezionismo e fare loro conoscere come filatelia e numismatica siano anche mezzo promotore di cultura.
Organizzatore del tutto è l’Associazione Filatelica e Numismatica Scaligera – AFNS – di Verona, la quale sta già programmando la manifestazione Veronafil del 2013, quale 120ª edizione, che, nel settore, non ha uguali al mondo. La 120ª Veronafil avrà luogo nei giorni 17, 18 e 19 maggio 2013, con cartoline ed annulli (timbri) commemorativi del momento, sempre e tempestivamente resi noti dalla rivista dell’Associazione “La Voce scaligera”.
Info: Associazione Filatelica Numismatica Scaligera, C.P 2261, Business1, 37121 Verona VR; tel. 045 80 07 714 e 045 59 10 86 (mercoledì, giovedì e sabato dalle 16,30 al 18,30); www.veronafil.it e veronafil@veronafil.it. Tutto ciò, ricordando che la sede dell’Associazione si trova in Corso Cavour 1, Verona.
Le manifestazioni collezionistiche veronesi portano con sé anche un loro positivo impatto economico in città e nei dintorni – indotto –, perché con i loro sei giorni all’anno di presenze dall’Italia e dall’estero, contribuiscono indubbiamente ad un consistente movimento nella ristorazione e nei pernottamenti.

Condividi ora!