SANITA’: 2,1 MILIONI PER SCUOLE DI SPECIALITA’ UNIVERSITA’ DI PADOVA E VERONA. COLETTO: “84 CONTRATTI AGGIUNTIVI NONOSTANTE TAGLI NAZIONALI FATTI O ANNUNCIATI”

di admin
Sono 84, 51 a Padova e 33 a Verona, i contratti di formazione specialistica aggiuntivi per medici specializzandi delle Scuole di Specializzazione delle facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università di Padova e Verona per l’anno accademico 2011-2012 che la Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla sanità Luca Coletto, ha finanziato con 2 milioni e…

“Tra spending review e tagli nazionali effettuati o annunciati – sottolinea Coletto – è sempre più difficile tenere in ordine i conti della sanità. Ciò nonostante abbiamo tenuto alto l’impegno per sostenere le scuole di specialità delle Università venete, che sono fonte insostituibile per creare i migliori medici del futuro, finanziando di tasca nostra un numero considerevole di contratti, oltre a quelli riconosciuti a livello nazionale. E sono tutti contratti per formare specialisti che servono come il pane al nostro sistema sanitario, indicati dalle Università e concordati con i responsabili degli atenei. L’alta formazione in medicina – conclude Coletto – è irrinunciabile per mantenere il livello d’eccellenza dei nostri medici e l’impegno della Regione in questo settore proseguirà anche in futuro”.
I 33 contratti di specializzazione finanziati all’Università di Verona sono i seguenti: pediatria (4 contratti); anestesia e rianimazione (3); chirurgia generale (2); igiene e medicina preventiva (2); malattie cardiovascolari (2); medicina fisica e riabilitativa (2); psichiatria (2). Un contratto ciascuna riguarda anatomia patologica, dermatologia e venereologia, ematologia, endocrinologia, geriatria, medicina del lavoro; emergenza-urgenza, medicina interna, neurochirurgia, neurologia, neuropsichiatria infantile, oftalmologia, oncologia medica, ortopedia, reumatologia e urologia.
I 55 contratti finanziati all’Università di Padova sono i seguenti: pediatria (7 contratti); emergenza-urgenza (7); chirurgia generale (6); anestesia e rianimazione (5); geriatria (4); ginecologia e ostetricia (4); medicina interna (3); igiene e medicina preventiva (2); malattie cardiovascolari (2). Un contratto ciascuna riguarda allergologia e immunologia clinica, cardiochirurgia, chirurgia pediatrica, dermatologia e venereologia, endocrinologia, gastroenterologia, neurologia, oftalmologia, otorinolaringoiatria, psichiatria, urologia.

Condividi ora!