AGRICOLTURA. DAL PSR VENETO ALTRI 87 MILIONI DI EURO PER GIOVANI AGRICOLTORI ED AZIENDE PRIMARIO. 21 MILIONI PER IL POLESINE TERREMOTATO

di admin
La Giunta Regionale del Veneto ha approvato oggi la proposta di completamento del Programma di Sviluppo Rurale che mette a disposizione 87 milioni di euro a favore delle aziende agricole per accrescerne la competitività. “L’intervento è rivolto soprattutto ai giovani che desiderano inserirsi nel settore agricolo con una propria attività, grazie ad uno stanziamento totale…

Per quanto riguarda la provincia di Rovigo, saranno messi a disposizione 21 milioni di euro, dei quali 4 milioni saranno destinati al Pacchetto Giovani B, 4 milioni alla misura 123, mentre la parte restante sarà compresa nella misura 121 (ammodernamento aziende agricole). “Si tratta di dotazioni specifiche – ha spiegato Manzato – rapportate alla necessità di sostenere le imprese agricole danneggiate dagli eventi sismici del mese di maggio”.
Il provvedimento passerà ora all’esame della Commissione consiliare prima della definitiva approvazione. Dopo la pubblicazione del Bando nel Bollettino Ufficiale della regione sarà possibile presentare domande di sostegno per gli interventi previsti dalle misure dell’Asse 1, “Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale”, in particolare appunto il “Pacchetto Giovani B” (dotazione complessiva 7 milioni), le misure 121 “Ammodernamento delle aziende agricole” (40 milioni) e 123 “Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli” (15 milioni). Questo bando generale interessa l’intero territorio regionale ad esclusione di quello della provincia di Rovigo, destinataria di specifica e più ampia iniziativa. Il provvedimento riguarda anche l’Asse 3 “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia”, in particolare la misura 311 “Diversificazione in attività non agricole”, azioni 1 e 2 (2 milioni per ciascuna azione).
“Con questo provvedimento – ha ricordato Manzato – viene di fatto esaurito il PSR 2007 – 2013 mettendo a bando le dotazioni ancora oggi disponibili sulle diverse misure, andando a completare il piano degli interventi e di spesa previsti.

Condividi ora!