Lavori in Corso Sant’Anastasia, lettera di Confcommercio Verona a Palazzo Barbieri: più informazione e tempistica da rivedere

di admin
“Pur non condividendo le azioni di eclatante protesta di alcuni operatori di Corso Sant’Anastasia nei confronti della cantierizzazione della strada da parte di una municipalizzata chiamata ad intervenire per urgenti ed indifferibili operazioni a carico dei sottoservizi, ne comprendiamo lo stato d'animo:

la forte recessione dei consumi, unitamente ad una situazione di crescente tensione generata da alcuni residenti nella Ztl, può produrre gli eccessi registrati”. Lo scrive Confcommercio Verona in una lettera inviata al sindaco di Verona Flavio Tosi e agli assessori Enrico Corsi e Luigi Pisa.
“Siamo convinti che situazioni come queste potrebbero essere evitate se vi fosse una preventiva informazione degli operatori commerciali: una lettera consegnata a cura delle municipalizzate ad ogni realtà che si affaccia sulla strada oggetto di interventi che spieghi cosa si sta facendo ed il cronogramma dei lavori costerebbe poco, ma renderebbe molto in termini di rapporto cittadino-Ente locale”. Altro tema su cui Confcommercio Verona insiste è quello del coordinamento degli interventi: “Quando su una strada si susseguono a distanza di alcune settimane o mesi lavori diversi, si genera incomprensione e malumore tra i cittadini e gli imprenditori”.
La lettera si chiude auspicando “un’azione preventiva di sensibilità nei confronti delle imprese e un’informazione preventiva rispetto all’apertura dei cantieri, la cui gestione, se possibile, deve essere collocata in periodi che arrechino il minor danno possibile”.

Condividi ora!