“IL TRENO DELLA MEMORIA PER NON DIMENTICARE”

di admin
Insieme giovani ed anziani da Roma ad Auschwtz - Birkenau, per non dimenticare gli orrori del nazifascismo e della deportazione nei campi di sterminio e di lavoro. Il treno partirà da Roma il 18 novembre passando per Verona diretto a Cracovia.

L’iniziativa coinvolge più città, tra queste anche Verona e nasce con il progetto del Sindacato Pensionati della CGIL “Un treno della memoria””, per mantenere vivo il pensiero di questa ferita insanabile aperta nella coscienza umana, per trasformare quella tragedia in memoria comune in nome dei diritti e della dignità delle persone.
Verona partecipa all’iniziativa con le associazioni studentesche, Rete degli Studenti e Unione degli Universitari,con l’Istituto veronese per la storia della resistenza , con le sezioni veronesi di ANPI, ANPPIA, ANED r-Esistenze,AUSER, IVRES, CGIL – Camera del Lavoro e Sindacato Scuola.
In preparazione all’evento, si sono svolti incontri con centinaia di studenti degli Istituti Calabrese-Levi di S, Pietro In Cariano e San Floriano, Bolisani di Isola della Scala, Medi di Villafranca, mentre per giovedì 8 novembre alle ore 14,30 presso il liceo A. Messedaglia l’iniziativa sarà aperta alla cittadinanza con testimonianze dei deportati e la lettura di poesie di E. Meneghetti recitate da Roberto Puliero e si concluderà con la richiesta al Comune di Verona di ricordare con una lapide i nomi dei trecentocinquanta veronesi morti nei campi di sterminio e di lavoro.
Hanno concesso il patrocinio la Provincia di Verona, i Comuni di Verona, San Bonifacio, Villafranca, Isola della Scala, Caprino Veronese, Pescantina, S.Zeno di Montagna, il Provveditorato agli Studi di Verona.

Condividi ora!