ISTRUZIONE. DONAZZAN: “NESSUN TAGLIO DELLA REGIONE AI FONDI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO”

di admin
“Si stanno rincorrendo in questi giorni voci in merito a presunti tagli da parte della Regione del Veneto al fondo per il diritto allo studio universitario. Ciò non corrisponde al vero e affermo che, per quanto ci compete, non abbiamo tagliato i finanziamenti previsti per l’anno accademico in corso”.

La precisazione è dell’assessore regionale alla formazione e istruzione, Elena Donazzan, la quale riepiloga brevemente l’origine delle risorse di cui si discute: “Per l’anno accademico 2011/2012 nelle casse degli atenei sono entrati circa 12 milioni di euro derivanti dal pagamento della tassa di iscrizione da parte degli studenti. Tale tassa viene chiamata “regionale” e questo ingenera da sempre disdicevoli fraintendimenti, facendo erroneamente presumere che si tratti di risorse proprie della Regione. Invece si tratta, come detto, di denaro che gli studenti versano direttamente alle università. A questi 12 milioni si aggiungono 5 milioni e 200 mila euro che derivano dal fondo statale e che la Regione ha già versato agli atenei nei mesi scorsi”.
“Quindi, per l’anno in corso – conclude l’assessore Donazzan – noi non abbiamo proprio tagliato nulla e nulla sappiamo di quello che il Governo farà per il prossimo anno accademico in merito alle risorse da mettere a disposizione per il diritto allo studio. Le sole notizie sicure e tutt’altro che incoraggianti che ci sono pervenute da Roma riguardano il ridimensionamento dei trasferimenti per l’organizzazione scolastica, tagli statali di cui purtroppo abbiamo certezza e che avranno un impatto devastante per la qualità dei servizi nel Veneto”.

Condividi ora!