FESTIVAL CONSUMATORI. CRISI E CONSUMO, SOLIDARIETÀ E CORAGGIO

di admin
“E' vero che la gente compra meno cipolle perchè non ha più lacrime per piangere?”. E' una delle tante battute di Dario Vergassola, moderatore ieri sera alla Fiera di Padova dell'incontro su “Crisi e consumi” che ha dato il via alla terza edizione del Festival dei consumatori, che si concluderà domenica. La tavola rotonda ha…

E’ stata un’occasione, anche con parentesi scherzose e simpatiche, sui principali problemi che oscurano l’orizzonte alle famiglie italiane e sulle coe da fre per favorire concretamente l’uscita dal tunnel, al cui interno aumenta il carico fiscale ed è diminuita la capacità di spesa dei cittadini (3.500 euro l’anno pro capite, secondo Biscaro), mentre ormai sono a quota 38 miliardi l’anno i crediti inesigibili, ha ricordato Giordano, principalmente per mutui, prestiti personali e bollette.
Una delle ricette è la solidarietà: “il Veneto – ha fatto presente Franca Porto – è la regione italiana con il maggior numero di contratti di solidarietà, alternativi a cassa integrazione e licenziamenti”. Su questa base è anche possibile per imprenditori e lavoratori accordarsi per aumentare la produttività, senza imporre dall’alto sacrifici che possono anche nascondere insidie e malcontento. Dal canto suo l’assessore Manzato ha ricordato come la Regione del Veneto sia sostanzialmente sana dal punto di vista istituzionale e finanziario ed abbia già adottato molte misure di austerità interna ed altre è in procinto di adottare, mentre il tessuto solidale della comunità regionale è un ottimo fondamento per costruire le strade per andare oltre la crisi.

Condividi ora!