POLITICA / OLTRE CENTO I PRIMI FIRMATARI DEL MANIFESTO “LAVORIAMO PER L’ITALIA” L’INIZIATIVA VUOLE ASSICURARE RINNOVAMENTO AL PAESE E CONTINUITà ALL’ESPERIENZA MONTI

di admin
Sono più di cento, quasi tutti under 40, i primi sottoscrittori del manifesto “Lavoriamo per l’Italia”, l’iniziativa promossa da un gruppo di giovani che annovera tra di loro numerosi rappresentanti dell’associazionismo giovanile, del mondo delle professioni, dell’imprenditoria, del terzo settore e della cultura. Tutti cittadini che hanno a cuore il rinnovamento del Paese.

Merito e capacità, rigore, trasparenza e sostenibilità dei conti pubblici, oltre all’indispensabile equità sociale, sono – secondo i promotori e sottoscrittori del manifesto – le basi necessarie per la corretta gestione dello Stato, e quindi per favorire il cambiamento ed il rinnovamento del Paese. Un’azione, questa, che si prefiggono di attuare garantendo continuità all’esperienza del professor Monti attraverso un Governo, legittimato dal voto popolare, che possa ultimare le azioni avviate e favorire il rilancio dell’economia e la conseguente crescita.
Tra i principali promotori dell’iniziativa Carmelo Lentino (giornalista, quadro del settore turismo e attuale Segretario nazionale dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù), Gino Salvatori (avvocato), Gianluca Melillo (portavoce di ItalianoNato), Andrea Roberti (libero professionista), Giuseppe Failla (dirigente associativo), Francesco Meloni (funzionario FIGC) e Jacopo Stragapede (impiegato pubblico).

Condividi ora!