OGM. MANZATO: DANNOSE PER L’AGROALIMENTARE MADE IN ITALY. MA CATANIA HA RAGIONE: APPROFONDIRE ANCHE QUESTIONI SALUTE

di admin
“Il ministro Mario Catania ha ragione ad essere preoccupato. Lo sono anch’io: la storia della scienza, della medicina e della farmacologia dovrebbe in ogni caso renderci prudenti sempre, anche quando (e dopo che) tutti i protocolli sperimentali venissero superati”.

L’assessore all’agricoltura del Veneto Franco Manzato accoglie con favore la posizione del ministro delle politiche agricole, “un po’ preoccupato sullo studio francese che evidenzia potenziali dannosità per la salute umana” dall’utilizzo alimentare di prodotti ogm. Per questo Catania chiederà al collega ministro della Salute Renato Balduzzi, “di valutare la necessità di approfondimento sulla questione ogm che e’ troppo importante e delicata per non ricevere l’attenzione totale”.
“Per quanto mi riguarda, resto convinto che l’introduzione di produzioni ogm è un danno per il valore dell’agroalimentare made in Italy e per il reddito delle imprese agricole. Gli stessi allevatori sono favorevoli ad una alimentazione ogm free, anche se l’abolizione (guarda caso) dell’etichettatura facoltativa impedisce di pubblicizzare questa caratteristica, e andrebbero sostenuti evitando anche le contaminazioni da vegetali importati. Produrre a più caro prezzo ciò che si può produrre a molto meno e in maniera identica nel resto del mondo non mi sembra una grande pensata economica. Ma di sicuro il problema della sicurezza alimentare, per il quale il vero “made in” è la migliore garanzia per tutti, anche se osteggiata da quanti preferiscono l’alchimia anonima delle materie prime, è al primo posto, anzi il principale obiettivo”.

Condividi ora!