Nuova banca online a Verona. Si chiama ING DIRECT. Sede unica – detta “Punto Arancio” – in corso Santa Anastasia, 6.

di admin
Una banca moderna, facente parte di uno dei maggiori gruppi bancari ed assicurativi online del mondo, avente la sua sede centrale ad Amsterdam, Paesi Bassi. Come tale è presente in cinque continenti, dà lavoro a 95.000 dipendenti e cura 67 milioni di clienti. Fondata nel 1991, si occupa, come accennato, anche di assicurazioni vita, gode…

ING DIRECT, in Italia dal 2001, è guidata dal direttore generale Alfonso Zapata, dispone di 700 dipendenti e segue 1.275.000 clienti. L’Istituto svolge la sua attività in “Punti Arancio”, solamente in grandi centri cittadini, escludendo, quindi, filiali e dipendenze di piccola entità e fornendo il massimo dei servizi, a costi molto favorevoli per la clientela, grazie all’attività online.
Il “Punto Arancio” di Verona, diretto da Elena Cappelletti, è operativo dallo scorso 19 settembre in corso Santa Anastasia 6, in un ampio ed elegante locale, improntato rigorosamente, appunto, allo speciale colore dell’arancio, dove il personale è disponibile per ogni informazione con un orario, che mira a favorire, in particolare, chi è occupato fino a tardi, essendo aperti gli sportelli dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00.
Il nuovo Istituto di credito offre diverse possibilità di deposito e d’investimento, per la cui messa in azione è necessaria, per la prima volta, presenza dell’interessato. Per un deposito di denaro (non cc/) IND DIRECT dispone di conti di deposito al 3,50% lordo, mentre per un’operatività gionaliera c’è il conto corrente “arancio” a canone zero, tenendo presente che l’imposta di 34,20€, viene pagata dalla Banca stessa. Il cc/ permette l’uso di carta di credito Visa Oro – nessuna commissione per il rifornimento di carburante, carta bancomat vpay (che permette prelievi senza spese in tutta Europa) e/o carta prepagata Mastercard – costi minimi di ricarica, ma le prime cinque ricariche non prevedono spesa alcuna, tutte essendo gratuite.
Vi è, poi, Arancio+, che garantisce un tasso elevato e che in caso di svincolo anticipato, riconosce il tasso base di Conto Arancio, senza penali. Quanto ad operazioni in titoli, queste sono esenti da commisioni, come lo è la gestione del deposito a custodia, per il quale, tuttavia, l’imposta è a carico del cliente. È pure gratuita l’istruttoria d’apertura di un mutuo “Arancio”, non dimenticando che è possibile accendere polizze assicurative.
Fra tutto ad uno stesso sportello è risparmio di tempo.

Condividi ora!