DA PALAZZI SCALIGERI, INTERVIENE LA LEGA NORD SU TASSE E SPENDING REVIEW

di admin
ECONOMIA: CRISI, SPENDING REVIEW E TASSAZIONE AL 55%, METTONO IN GINOCCHIO LE AZIENDE. UNA SU TRE A RISCHIO FALLIMENTO ENTRO IL 2012!

“E’ assolutamente prioritario dare una risposta a tutte le aziende, soprattutto alle PMI che costituiscono il tessuto produttivo della nostra Provincia di Verona, per arginare le conseguenze di una crisi sta strangolando tante aziende del nostro territorio”. Il consigliere provinciale della Lega Nord Ivan Castelletti, sostiene che “data la gravissima situazione di crisi del Paese, e considerati gli enormi sacrifici richiesti dalla manovra del Governo, è indispensabile intervenire, per modificare e attenuare la tassazione su cittadini e imprese. Dai dati pubblicati in settimana, un azienda su tre è a rischio fallimento entro fine 2012”. “Quello che serve è una reale riforma fiscale e un intervento urgente a livello Europeo per dare nuova liquidità a banche e imprese–, ha spiegato Ivan Castelletti-. “In ogni settore, il Governo stà intervenendo con gli strumenti sbagliati: il sistema Verona è oggi vicino al collasso”. “Solo per il Veneto nel 2012 sono previsti aumenti per 200 milioni di Euro di nuove tasse solo con la nuova Imu, 250 milioni di maggiori tasse a carico delle famiglie, l’aumento dell’addizionale Irpef pari a 208 milioni di euro, 290 milioni di aumenti Iva, 360 milioni di accise sui carburanti, 125 milioni dalla mancata indicizzazione delle pensioni e 147 milioni di tagli a Province e Comuni, oltre agli effetti della spendig review e delle nuove tasse che hanno portato la tassazione complessiva al 55%”. “Rimane poi aperta la grave difficoltà di accesso al credito vissuta dalle imprese”; “anche se la vera priorità – secondo Castelletti- è quella di rilanciare l’economia. Il Governo invece-, con questa politica di sole tasse, rischia di cancellare il mondo della piccola media impresa veneta che per anni è stata il motore e ancora di salvataggio per l’intero Paese”.

Condividi ora!