Verona Folk 2012: il programma

di admin
La rassegna prosegue nella settimana con due spettacoli gratuiti: giovedì 5 luglio, Piazza Garibaldi di Legnago, sarà animata dallo show della Magicaboola Brass Band e domenica 8 luglio, a San Giovanni Lupatoto, in piazza Umberto I, sarà Erica Mou, la rivelazione dell’ultimo Festival di Sanremo e vincitrice del Premio della Critica “Mia Martini”, ad intrattenere…

Hevia in concerto a Povegliano
Domani secondo appuntamento con Verona Folk al Parco di Villa Balladoro

Appuntamento con il folk internazionale domani, martedì 3 luglio, nel Parco di Villa Balladoro a Povegliano. Sul palco, a partire dalle 21.30, Hevia il re delle cornamuse elettroniche che ha conquistato il grande pubblico con il cd “Tierra de nadie”.

José Angel Hevia torna a suonare in Italia in occasione della seconda serata di Verona Folk, il cartellone musicale fiore all’occhiello della rassegna “Provincia in Festival”, prodotto dall’assessorato alla Cultura, Identità Veneta e Manifestazioni Locali per il Tempo Libero della Provincia di Verona in collaborazione con Fondazione Atlantide – Teatro Stabile di Verona e organizzato da Box Office Live.

Sarà un concerto speciale quello che il musicista dedicherà agli spettatori di Verona Folk. Hevia con cornamuse “gaitas” e flauti sarà accompagnato da Josuè Santos al piano acustico e dalla Sorella Maria Josè Hevia alle percussioni tradizionali. In concerto nella nuova versione acustica in trio, Hevia ha creato uno speciale repertorio che, con un afflato più intimistico affronta un nuovo live rivolto ad un pubblico attento a tutte le sfumature che la tecnica e la personalità artistica sapranno mettere bene in rilievo. Nel repertorio sono inseriti brani degli ultimi cd, inediti e interpretazioni con la cornamusa di brani presi dal repertorio di tango argentino reperiti dai gaiteros asturiani migrati a Buenos Aires. Un progetto Hcon cui Hevia rivisita le tradizioni asturiane dove le cornamuse sono presenti da secoli come protagoniste nella vita e nella musica quotidiana e in tutte le celebrazioni religiose. Non mancherà comunque una rivisitazione acustica dei brani che lo hanno reso famoso.
In questa primavera Hevia è tornato alla ribalta soprattutto del pubblico italiano grazie alla sua partecipazione al nuovo fortunato singolo dei Sonohra “Si chiama libertà” e alla collaborazione con i fratelli Fainello in occasione dell’esibizione ai Trl Awards di Mtv Italia.
Il “gaitero” Hevia è giunto al successo sulle note di “Busindre reel” dal cd “No Man’s Land”. A lui si deve il rinnovato interesse per la cornamusa e la musica folk in generale.

Il biglietto d’ingresso costa 15 euro, tagliandi in prevendita da Verona Box Office, circuiti Unicredit, Ticketone e a Povegliano: Edicola Rovaglia e Invidia Caffè.
Info: www.provinciainfestival.it

Nogara con il set degli Ancher, il trio veronese che con il cd d’esordio “Verdelegno” ha convinto la critica specializzata italiana. Grande attesa anche anche per la serata del 19 luglio per lo spettacolo di Arisa. Nella bella cornice di Piazza Carlo Alberto di Valeggio sul Mincio il fenomeno musicale al femminile dell’anno presenterà il suo nuovo spettacolo con in repertorio anche le canzoni del suo ultimo cd “Amami”. Il 21 luglio al Castello di Villafranca torna protagonista del Verona Folk Goran Bregovic mentre la chiusura della rassegna sarà affidata al vicentino Luca Bassanese, protagonista all’Arena Verde di Trevenzuolo il 3 agosto di un concerto gratuito coinvolgente con la sua orchestra da strada fra tradizione popolare e musica balcanica.

Condividi ora!