Domani: la crisi è finita!

di admin
Ora che il vertice dei quattro grandi big dell'euro a Roma è stato concluso possiamo trarre le conclusioni: la crisi finirà, un domani. Non subito , ma un domani certo. L'incontro è finito in fretta perchè ormai le poche cose da fare erano state decise e non occorreva indugiare in convenevoli di facciata ed inutili…

Domani, quando la crisi non ci sarà più e torneremo tutti a stare bene ( solo un po’ meno bene degli ultimi anni) saremo felici e dimenticheremo i casi bui e tristi accaduti in questi giorni. La vita continuerà e la crisi sarà un puntino nella Storia, al massimo un capitolo nei libri di economia. Arriverà, forse, la tassa sulle transazioni finanziarie – osteggiata dal Regno Unito – e con una piccola manovra , Monti dice 1% del PIL europeo – si farà ripartire l’economia. Dal 2008 ad oggi non si aspettava che queste sante parole. La Grecia dopo una sfilza di elezioni se la metterà via che tanto di attenuazioni, proroghe e sconti non se ne parla, ma intanto ha un Governo. In Italia il governo va a caccia di emozioni forti ponendo ben quattro fiducie in un giorno, roba da record mondiale anche di scorrettezza costituzionale – ma di questo meglio non parlare che, come abbiamo saputo in questi giorni, forse, non c’è nessuno al di sopra della legge . Io non so se andrà così, ma alcune certezze posso trasmettervele: un domani questa crisi non ci sarà più una e nuove tasse saranno caricate dopo che i grandi capitali avranno trovato comodo rifugio in zone franche.

Condividi ora!