Bomba davanti a scuola: quale significato?

di admin
Un commento di una coetanea al delittuoso evento di Brindisi

Bomba esplosa a Brindisi di fronte a scuola. Un morto e cinque feriti.
Ma quand’è che siamo arrivati al punto di non poter più andare a scuola senza finire all’ospedale?
Immedesimiamoci in Melissa. Sono le sette e 45 della mattina, dopo almeno una bella mezzora fatta in autobus, finalmente siamo arrivati. Scendiamo l’autobus ci avviciniamo a scuola e così, improvvisamente tutta la nostra vita, tutto ciò che eravamo, viene risucchiata da quell’esplosione.
Com’è possibile che una cosa del genere sia avvenuta a SCUOLA?
Sarebbe potuto succedere a chiunque. Ma a scuola? Uno dei luoghi quotidiani nella vita dello studente. Un posto in cui l’ultima cosa che si può immaginare è di saltare per aria. In un paese come l’Italia poi, che anche se ultimamente a causa della crisi non tutto va per il meglio, di certo cose come queste non sono all’ordine del giorno e anzi, fanno scalpore. Per che cosa poi? Possibile che la disperazione possa portare a uccidere persone innocenti?

Condividi ora!