Crisi economica, alla Cantina Valpolicella Negrar si parla di soluzioni e misure per il rilancio della PMI veronese

di admin
Venerdì 20 aprile alle ore 17.00 nella sala convegni della Cantina di Negrar incontro su "L'impatto della crisi economica sulla PMI del veronese e della Valpolicella in particolare" promosso da Cantina di Negrar, Banca della Valpolicella e Ordine dei Commercialisti di Verona

La piccola e media industria, zoccolo duro dell’economia italiana e del nordest, è messa a dura prova dalla crisi, ma proprio nel momento in cui questa morde di più bisogna attrezzarsi per limitarne i danni e progettare il futuro. Importanti, a questo riguardo, momenti di confronto e dibattito come quello proposto venerdì 20 aprile p.v. alle ore 17.00 nella sala convegni della Cantina Valpolicella Negrar (via Ca’ Salgari 2), "L’impatto della crisi economica sulla PMI del veronese e della Valpolicella in particolare", incontro promosso da Cantina di Negrar, Banca della Valpolicella e Ordine dei Commercialisti di Verona.
Gli interventi. A introdurre il convegno, aperto al pubblico, saranno i saluti di Floriano Fasoli, vicepresidente della Cantina Valpolicella Negrar, cui seguiranno gli interventi di Bettina Campedelli, docente di Economia Aziendale e prorettore Ateneo di Verona, che farà una disamina sulle performance delle imprese negli anni della crisi mentre Giovanni Alberti, presidente dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona, parlerà delle condizioni necessarie per lo sviluppo delle imprese. Gianmaria Tommasi, presidente Banca della Valpolicella, affronterà un argomento tra i più attuali e parlerà dei motivi della stretta del credito e le possibile soluzioni per ovviarla mentre Gian Paolo Ranocchi, collaboratore de Il Sole 24 Ore, che esercita a Verona la professione di commercialista e revisore contabile, parlerà delle nuove agevolazioni fiscali come misure per il rilancio. A moderare l’incontro e a favorire il dibattito, senza troppi tecnicismi, sarà Lucio Bussi, responsabile redazione economica de L’Arena.

Condividi ora!