Elezioni al via: quali i temi della campagna?

di admin
Depositate le liste inizia la gara. Al via sorgono alcuni dilemmi e curiosità. Riuscirà Tosi a vincere al primo turno o avrà bisogno di andare al ballottaggio? E se andrà al ballottaggio si imparenterà con qualche “nemico” del primo turno? La pulizia interna alla Lega farà disastri, elettoralmente parlando, o sarà rintuzzata dalla nomea del…

  La Verona bene moderata e della borghesia  benestante  accetterà che un  sindaco leghista da solo, senza il controllo dei poteri forti pararomani, guidi la città?  E Castelletti,   che è riuscito a riunire le anime  dei popolari del Pdl  e dell’UDC oltre ad altre componenti di destra ed di sinistra, dall’alto del suo  invincibile  cursus onorum, che l’ha visto assurgere  in  ruoli  importantissimi per la città, ce la farà ad andare al ballottaggio o si fermerà sotto del 20% -25% come si favoleggia. E Bertucco, il vincitore delle primarie del centro sinistra,   esponente di  punta degli ambientalisti veronesi, nella città che vanta i record di inquinamento dell’aria, riuscirà a dire qualcosa d’altro rispetto ai temi che sono a  lui cari? E gli altri  candidati, dal grillino Benciolini, esponente di un  movimento pieno di idee e di contraddizioni,  arriverà prima o dopo  del candidato di colore  presentato dai compagni fermamente e risolutamente comunisti? E di quanti voti sarà ricco il carniere  del “forzanovista” Castellini ? E che risultato avrà Veneto Stato  che  ancor prima di fare lo Stato agognato  si è diviso  e si ritrova unito ormai solo nelle aule dei tribunali italici? Sta partendo la campagna elettorale e si preannunciano sgambetti e trabocchetti tra i vari candidati, già le prime querele sono  partite, gli animi sono surriscaldati qualcuno parla di vendette, di assessori già delineati e di ex assessori trombati   che ritorneranno mestamente al lavoro. Tutte chiacchiere  tutte ipotesi. Tutto  speriamo si  svolga  in una sostanziale  correttezza che già il clima  economico è avvelenato. Spereremmo che  il  tema del rilancio economico e della crescita   che ridia a Verona  il suo peso e la sua dignità    prevalga sugli ideologismi  che  sono frutto rinsecchito delle  guerre del secolo scorso  e non fanno altro che  dimostrare la pochezza culturale media dei nostri candidati in  ambito amministrativo ed  economico. Noi  di Verona economia vi terremo  per quanto possibile aggiornati su questa sfida elettorale che  è  molto importante per Verona ma anche per l’Italia intera.
 

Condividi ora!