A Verona la 70ª edizione di EICA – Esposizione Internazionale del Ciclo, dal 15 al 17 settembre 2012.

di admin
Un grande accordo fra produttori italiani di biciclette (ANCMA), Comune di Verona e Veronafiere, trasformerà Verona, per tre giorni, nel prossimo settembre, nella “Capitale della Bicicletta”. Si vuole promuovere e tutelare il settore, l’utilizzo della bici e la mobilità stessa, con un mezzo che appassiona, trasporta, crea salute e non inquina. L’appuntamento veronese – superficie…

Felice combinazione vuole che, proprio durante la manifestazione,  domenica 16 settembre sia già in calendario come “domenica ecologica” veronese!              Un progetto innovativo è EICA, un nuovo modo di mostrare e di parlare delle due ruote, unito all’intento di promuovere concretamente la creazioni di piste e di percorsi ciclabili, anche all’interno delle città.
           Quello del prossimo settembre non sarà solo fiera, ma vero e proprio evento, mondiale, peraltro, che coinvolgerà tutta Verona, ed in particolare, con un già previsto tragitto, detto “test ride”, per provare la bicicletta e per appassionati di “MTB”, con tanto di trofeo, l’XC Verona, attorno alle mura di Castel San Pietro, sulle Torricelle. Tale iniziativa permetterà d’animare, di fare conoscere e di valorizzare un ambiente, bellissimo, quale ulteriore aspetto di Verona, ma poco noto. Ciò, anche in concomitanza con la “Settimana ciclistica veronese”, che pone nella dovuta luce un mezzo di locomozione, che ha saputo coniugare, mai tramontando, tradizione ed innovazione e proiettarsi nel futuro – scrive Grey di Milano.
          Verona si sente onorata dalla scelta di Confindustria ACMA per la sua 70ª manifestazione, dovuta anche alla grande disponibilità di Veronafiere, con le sue funzionali strutture, ma anche perché, considerando l’Italia per aree geografiche, il maggiore numero di biciclette, nel 2011, è stato venduto in Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia ed Emilia Romagna per il 41% del totale nazionale.
          La 70ª EICA – la prima si tenne nel 1914 – oltre a appoggiare la produzione, mira anche ad attirare l’attenzione delle amministrazioni nazionali e locali sull’esigenza di costruire piste ciclabili, anche nelle città, di prevedere incentivi economici per l’acquisto di biciclette, di predisporre parcheggi custoditi per bici, di pensare una forte spinta pubblicitaria a usare le due ruote e a più attenzione nel rispetto delle norme stradali, e non solo da parte dei ciclisti. La cui mobilità, rispetto a quella “in macchina”, è considerata, purtroppo, di seconda categoria, mentre bici significa salute e rispetto dell’ambiente.
      La 70ª EICA, unica fiera dedicata alla bicicletta nel globo, è una delle cinque nuove manifestazioni che Veronafiere sta ospitando nel 2012 – Verona fiere organizza più di 50 eventi l’anno, grazie al proprio know how, alla sua capacità d’accoglienza del quartiere ed ai servizi acquisiti nel tempo – ha sottolineato, con alta competenza, il presidente di Veronafiere, Ettore Riello. Il quale ha anche posto in evidenza come Veronafiere sia impegnata da anni nello sviluppo d’una cultura ecosostenibile, con manifestazioni  basate sull’attenzione all’impatto ambientale, attraverso il sostegno di iniziative di carattere socio-scientifico, che puntano alla salute ed al benessere.
          Quanto all’uso di mezzi di trasporto non inquinanti, il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani, ha ricordato, fra l’altro, che uno degli obiettivi della Carta di Bruxelles è l’incremento, entro il 2020, del 15% degli spostamenti quotidiani in Europa effettuati con la bicicletta.
          Non può passare inosservata la vignetta, predisposta per EICA, circa la pubblicità relativa alla manifestazione fieristica stessa: un’eccellente raffigurazione di un ciclista, su bici da corsa, che sta percorrendo piazza Bra – la nota piazza del centro di Verona ed una delle più belle del mondo – dinanzi alla romana Arena….
         Arrivederci in Fiera, a Verona, nei giorni 15-17 settembre 2012

Condividi ora!