RETI D’IMPRESA, AL VIA LE LINEE GUIDA PER I CONTRATTI

di admin
E’ stata presentata oggi la prima edizione delle “Linee Guida per i contratti di rete” elaborate da Comitato Interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie e RetImpresa: uno strumento pratico che professionisti e imprenditori possono utilizzare per la redazione del contratto di rete

Il documento, illustrato nel corso del convegno "Il contratto di rete: un volano per la crescita delle imprese” è espressione del protocollo d’intesa siglato nel 2009 tra Piccola Industria Confindustria e Consiglio Nazionale del Notariato nella consapevolezza dell’utilità di una partnership per favorire il rilancio dell’economia in un momento di grave crisi per il nostro paese. Come risultato di questo accordo sono stati già siglati 28 Protocolli di intesa, organizzati 24 incontri, aperti 6 sportelli di consulenza gratuita, tutte iniziative congiunte sia per rendere coerente l’applicazione di alcune normative con le esigenze delle imprese sia per supportare la piccola industria nelle diverse scelte strategiche. Il volume risponde all’esigenza di razionalizzare la disciplina dettata dal legislatore e contribuisce ad orientare professionisti, banche e imprese sui principali profili del contratto di rete: dalla formazione al contenuto, fino alle modalità di ingresso di nuove imprese partecipanti nonché di recesso ed esclusione.
"I contratti di rete devono essere progettati e costruiti a “misura” delle imprese: il che significa  rispecchiare le loro caratteristiche e i loro obiettivi,  attraverso  un’attenta  redazione  del  programma di rete e del sistema di governance; – dichiara Aldo Bonomi vicepresidente  di Confindustria per le Politiche territoriali e i distretti industriali e presidente di Retimpresa  – affinché il contratto di rete dia risultati positivi è fondamentale che tutti, istituzioni, imprese,  banche  e professionisti, lavorino insieme nella stessa direzione. Confindustria punta decisa al coordinamento anche delle società di servizi del sistema associativo e il contratto di rete stipulato oggi ne è la testimonianza; "Mare Nostrum Network" – conclude Bonomi – è finalizzato a migliorare i servizi offerti dal nostro sistema nel settore della nautica da diporto".
“Queste linee guida sono il frutto del lavoro dei notai – spiega Giulia Clarizio, presidente del Comitato Interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie – che hanno accolto una sfida e deciso di stare accanto alle imprese perché potessero utilizzare al meglio il nuovo strumento del contratto di Rete. Oggi, inoltre, abbiamo sottoscritto come Notariato Triveneto e RetImpresa – Confindustria una lettera d’intenti per proseguire la collaborazione per promuovere lo studio e la diffusione dei contratti di rete su tutto il territorio nazionale”.

Condividi ora!