Imprenditrici piemontesi in visita alle fattorie didattiche veronesi

di admin
Visita di trenta imprenditrici agricole del gruppo “Donne Impresa” della Coldiretti di Cuneo alle fattorie didattiche veronesi della Coldiretti lunedi 19 e martedi 20 prossimi. Due giorni nelle campagne scaligere per conoscere direttamente il top dell’attività multifunzionale in agricoltura. “La visita delle imprenditrici piemontesi – dice Damiano Berzacola, presidente di Coldiretti Verona - ci fa…

 L’itinerario prevede come prima tappa la riseria Melotti di Isola della Scala che introdurrà il gruppo nell’esperienza completa della gamma del riso: dal chicco alla biocosmesi, dalla birra al pellet. Una realtà agroalimentare che ha puntato alla fiducia del consumatore, sviluppando il marketing del passa parola che in pochi anni ha fatto decollare la produzione aziendale a livelli quantitativi elevati nel massimo rispetto della qualità e tipicità.La comitiva potrà seguire tutto il percorso storico insieme alla famiglia che ospita una scolaresca di studenti.
Nel pomeriggio a Bonacina nei locali della “Vecchia Fattoria” le donne piemontesi potranno vivere il dopo scuola promosso dagli operatori agricoli che lavorano in questa fattoria leader per l’offerta pedagogica da molti anni.
“La cultura legata alle fattorie didattiche e al kilometro zero – precisa Pietro Piccioni, direttore di Coldiretti Verona – si fonda sulla riscoperta delle tradizioni e dei saperi del territorio aper  promuovere il patrimonio agroalimentare locale anche alle nuove generazioni. Acquistare e consumare prodotti locali significa, infatti, migliorare la vita di chi consuma e di chi produce, incentivare i sistemi locali di produzione, creare lavoro, conservare le giuste abitudini”.
In serata la cena è in Locanda Le Salette a Fumane, ovviamente a Chilometro Zero, per un ulteriore approfondimento. Il ristorante ha la particolarità di essere gestito da una associazione che si occupa di persone disabili che attraverso la ricezione e la ristorazione hanno costituito un ristorante e albergo terapeutico dal forte contenuto sociale e identitario.
Martedi 20 dopo il saluto della Presidente di Verona Natura, il consorzio dei mercati agricoli di Coldiretti, Franca Castellani e una breve visita alla città, il gruppo si sposterà a Legnago per affrontare il tema ambientale sviluppato dalla Fattoria Tre Rondini che propone l’adozione di un bosco coinvolgendo grandi e piccini in un viaggio virtuale di andata e ritorno a Kyoto.
In questa sede è prevista la presenza della funzionaria della Regione Veneto, dr.ssa Elena Schiavon responsabile dell’albo istituzionale della fattorie didattiche venete, unico in Italia che disciplina e norma le aziende che intendono avviare percorsi, laboratori socio culturale per intraprendere collaborazioni con il mondo della scuola. Il Veneto ne conta quasi trecento, di cui la metà firmate Coldiretti.

Condividi ora!