Premio “Una vita per l’opera” all’On. Gianni Letta. -Ospite a Montagnana di Federica Morello e Cristian Ricci, inaugura la stagione 2012 del Laboratorio lirico del Veneto (domenica 18 marzo ore 16,00).

di admin
A Montagnana fervono i preparativi per l’arrivo di una personalità illustre della cultura e delle Istituzioni, atteso per la consegna del premio “Una vita per l’opera” 2012. L’invito di Federica Morello, consigliere comunale di Montagnana e del tenore Cristian Ricci, direttore artistico del Laboratorio lirico del Veneto, all’onorevole Gianni Letta per una visita all’attività dell’Istituzione…

Montagnana ospiterà l’evento domenica 18 marzo alle ore 16 nel Castello di San Zeno, dove Gianni Letta sarà accolto dai giovani del Laboratorio lirico del Veneto, l’organizzazione che da anni costituisce un vero fiore all’occhiello del territorio per la formazione e il perfezionamento di giovani artisti lirici.
Questa la motivazione del premio: “All’onorevole Gianni Letta, per il continuo e scrupoloso impegno a sostegno dell’opera italiana, nel favorire il dialogo tra le Istituzioni e il complesso sistema del mondo dell’arte. Chiara la sua lungimiranza sia come uomo di cultura, sia come uomo di Stato, nel credere la musica un veicolo essenziale per la crescita e lo sviluppo armonico dello spirito dei nostri giovani”.
Un personaggio di grande autorità, apprezzato per la sua intelligenza e correttezza, doti riconosciute in modo bipartisan dalla politica, acuto nell’analisi e profondo estimatore dell’arte e del canto.
“Lo abbiamo apprezzato ancor più per la disponibilità che ci ha dimostrato un anno fa durante la visita a Roma, a Palazzo Chigi, dove ci ha chiesto di raggiungerlo insieme ad una delegazione degli allievi del Laboratorio. Il momento è stato emozionante, alto nei contenuti e ufficiale- racconta Federica Morello. All’epoca ero Assessore comunale e in quel caso rappresentai la città. Letta si dimostrò profondo conoscitore della nostra realtà e incoraggiò a proseguire nell’impegno sia sotto il profilo culturale, sia per il versante politico-amministrativo, spronando a dedicare la nostra energia e le nostre competenze al servizio di progetti importanti per il territorio: con onestà, correttezza, coerenza. Per me- spiega Federica Morello- ma anche per gli artisti e i giovani presenti è stata un’esperienza forte e illuminante.
Nell’occasione tra l’altro, abbiamo avuto modo di ringraziare il dott. Letta per l’interessamento dimostratoci non soltanto per il sostegno delle attività del laboratorio e del Concorso lirico internazionale Martinelli-Pertile, ma anche per arrivare alla risoluzione di un problema annoso che coinvolge la parrocchia di Montagnana, per il quale, tempo prima, avevamo chiesto consiglio e indirizzo- dice il consigliere Morello.
Al termine della visita – racconta- chiedemmo al dott. Letta di ricambiarci la visita a Montagnana, dove la nostra Istituzione, insieme a tutta città lo avrebbe accolto con grande entusiasmo”. “Chissà che non possa venire tra qualche tempo?” – ci promise allora il sottosegretario.
La cerimonia di domenica, dopo i saluti istituzionali e la consegna del Premio “Una vita per l’opera”, creazione del maestro orafo Roberto Tosetto, sarà l’occasione per aprire ufficialmente le attività del Laboratorio lirico del Veneto con l’esibizione in concerto degli allievi della sessione primaverile 2012.
L’evento, che apre il calendario delle attività culturali dell’associazione, è realizzato in partnership con Il Comune di Montagnana, la Provincia di Padova, la Regione del Veneto, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e con il sostegno di WTC, Crediveneto, Gruppo alimentare Rossetto.

Condividi ora!