LA SALUTE DELLE DONNE:Conoscere e prevenire le Mutilazioni Genitali Femminili

di admin
Mercoledì 18 Gennaio avrà luogo nella Sala Convegni del Distretto Sanitario n. 3 dell’ULSS20, in Via del Capitel 22, dalle ore 14 alle ore 18 il primo incontro di formazione “La salute delle donne. Conoscere e prevenire le mutilazioni genitali femminili” organizzato dall’Area Famiglia dell’Ulss20 e promosso dalla Regione Veneto.

 Il corso si articolerà in cinque incontri tenuti da esperti di diverse discipline, di livello nazionale e internazionale, che si occupano della tematica. In Italia esiste un legge emanata nel gennaio del 2006 dal Ministero della Salute in tema di prevenzione e divieto delle pratiche di mutilazione genitale femminile, a seguito della quale sono state predisposte precise linee guida destinate alle figure professionali sanitarie e sociali, per realizzare attività di prevenzione, assistenza, riabilitazione delle donne e delle bambine a rischio di mutilazione. Il corso vuole offrire la possibilità di prendere contatto con il tema delle mutilazioni genitali femminili, nelle sue diverse sfaccettature: medica, psicologica, sociale, giuridica, antropologica, e con particolare attenzione ai diritti umani, alla salute delle donne e alle normative di riferimento, nonché agli strumenti per prevenire e contrastare tali pratiche. All’incontro saranno presenti i rappresentanti delle Istituzioni partner nell’iniziativa, e cioè l’Azienda ULSS20, l’Azienda Universitaria Ospedaliera Integrata ed il Comune di Verona,  Assessorato alle Pari Opportunità. Il corso  è stato preceduto da un’attività di coinvolgimento delle comunità straniere che vivono a Verona, attraverso incontri che hanno visto la partecipazione di associazioni e gruppi attivi sui temi della migrazione, con il contributo dei mediatori linguistico culturali che da anni collaborano con i Servizi Sociali e Sanitari del nostro territorio.  Dopo mercoledì 18 il corso  proseguirà con altri quattro incontri previsti nei giorni 1 e 15 Febbraio, 7 Marzo e 6 Aprile. Il percorso si concluderà il 26 Maggio con un convegno aperto alla città.

Condividi ora!