CONSIGLIO COMUNALE: APPROVATA MOZIONE PER LA MEMORIA DI JACOPO MARIOTTO ED ALIENAZIONE QUOTA DEL COMUNE AL FONDO DOTAZIONE DI VERONAFIERE

di admin
Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità, con 35 voti favorevoli, la mozione a firma del consigliere Cristiano Maccagnani (Lega nord), che impegna il Sindaco e la Giunta comunale “ad onorare la memoria del giovane veronese Jacopo Mariotto, scomparso lo scorso 27 ottobre nel tentativo di difendere la madre della sua fidanzata dalla follia omicida di…

 Prima dell’inizio della seduta il presidente Pieralfonso Fratta Pasini ha incontrato i famigliari di Jacopo Mariotto, per esprimere loro la vicinanza e il cordoglio dell’intero Consiglio comunale. Con 29 voti favorevoli, 10 contrari e 2 astenuti, è stata approvata l’alienazione del 18,5 per cento della quota di partecipazione del Comune di Verona al fondo di dotazione di Veronafiere ai soggetti individuati dalla gara pubblica recentemente effettuata. “L’importo derivante dalla vendita della quota – spiega l’assessore agli Enti partecipati Enrico Toffali – è di complessivi 26 milioni 85 mila euro suddivisi nelle proposte di acquisto presentate dalla Camera di commercio, per il 5,5 per cento della quota; dalla società Cattolica, per il 6,5 per cento; dalla Banca popolare di Vicenza, per il 6,5 per cento”.   Contrario all’operazione il consigliere (Udc) Stefano Valdegamberi “perché le risorse economiche introitate da questa operazione non saranno utilizzate per progetti utili alla città, ma per sistemare la spesa corrente del Comune e per appianare i buchi del suo bilancio”. “Una strada per lo sviluppo della fiera, che poteva essere percorsa – dichiara il capogruppo (PD) Stefania Sartori – è stata accantonata perché la politica di questa Amministrazione è orientata al disinvestire, per trovare velocemente risorse utili per il bilancio”. “L’Amministrazione – sottolinea il capogruppo (Gruppo misto) Marco Giorlo – ha scelto di pagare gli stipendi senza aumentare le tasse. Difronte a continui tagli da parte del Governo centrale e con una crisi economica pressante, questa è stata l’unica alternativa possibile”. “Paragonerei questa operazione – dichiara il consigliere (PD) Paolo Zanotto – alla manovra realizzata dal Governo questa estate. Questi soldi non servono per il rilancio della Fiera ma per sostenere un Comune in crisi economica”. Per il capogruppo (Verona civica) Edoardo Tisato “ci deve essere la volontà politica di non continuare a vendere patrimonio per trovare risorse al bilancio. Dobbiamo essere in grado di autosostenerci trovando risorse all’interno del Comune, limitando al massimo la spesa”.   Approvata con 35 voti favorevoli e 2 astenuti, la costituzione della nuova “Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona”, partecipata dal Comune, dalla Provincia e dalla Associazione “Accademia di Belle Arti G.B. Cignaroli”. “L’esigenza di una riforma dell’attuale assetto organizzativo dell’Accademia è stato oggetto di un percorso articolato – spiega l’assessore alla Cultura Erminia Perbellini – quindi, previo accordo con l’amministrazione provinciale, la Giunta comunale ha espresso parere favorevole ad alcune linee guida, volte anche ad apportare modifiche statutarie sostanziali. A conclusione di questo percorso l’Accademia ha promosso la costituzione di una fondazione, senza scopi di lucro, che si occuperà della gestione dell’attività didattica e, collaborando con le istituzioni, di sostenere la promozione e lo sviluppo dell’arte e della cultura”. Con 38 voti favorevoli ed 1 astenuto è stato approvato il regolamento sulla partecipazione del Consiglio comunale ai procedimenti di finanza di progetto (project financing). Il regolamento disciplinerà le modalità di partecipazione del Consiglio comunale ai procedimenti finalizzati all’attuazione di interventi da realizzarsi tramite la finanza di progetto. “Il regolamento – spiega il presidente del Consiglio comunale Pieralfonso Fratta Pasini – è stato redatto in attuazione della mozione 615 approvata lo scorso 23 febbraio in occasione della discussione e approvazione della proposta di delibera per il completamento dell’anello circonvallatorio a nord della città – Traforo delle Torricelle”. Infine, è stata approvata all’unanimità, con 38 voti favorevoli, la mozione a firma del consigliere (Lista Tosi) Gianluca Fantoni, che impegna il Sindaco e la Giunta comunale a sottoscrivere il documento “Dichiarazione del Panathlon sull’etica nello sport giovanile” a cui hanno già aderito il Comitato Olimpico Internazionale, l’Unicef, l’Associazione internazionale delle federazioni Sportive e molte altre realtà istituzionali e federali nazionali ed internazionali. “La Dichiarazione – spiega Fantoni – rappresenta l’impegno per stabilire chiare regole di comportamento nella ricerca di valori positivi nello sport giovanile  

Condividi ora!