DOVE LE IMPRESE CONOSCONO LE IMPRESE

di admin
Le piccole e medie imprese tornano a... incontrarsi! Si svolgerà infatti il prossimo 25 novembre a Villa Ormaneto di Asparetto di Cerea la seconda edizione del progetto “Riconosciamoci”, business meeting promosso da Apindustria Verona.

La prima edizione, che si era tenuta lo scorso marzo al Golf club di Peschiera, aveva visto la  partecipazione di quaranta aziende provenienti dall’intera provincia scaligera, in rappresentanza dei più svariati settori economici. Un successo che ha premiato l’intraprendenza del Gruppo Donne di Apindustria (che ha ideato e curato l’iniziativa) e che ha dato l’impulso per realizzare una seconda edizione.
Obiettivo del progetto è creare un’opportunità d’incontro tra imprenditori e professionisti del territorio che intendono ampliare il loro mercato presentando la propria attività ad altre realtà.
Il format è quello del cosiddetto “speed meeting”, una formula nuova e dinamica di interazione che mette in diretto contatto i decisori delle aziende partecipanti: a coppie, seduti l’uno di fronte all’altro, gli imprenditori hanno la possibilità di presentarsi e di presentare le loro idee e i loro progetti. Ad intervalli di tempo regolari avviene una rotazione che progressivamente porta ogni partecipante a interagire con tutti gli altri 29, in una pratica logica one-to-one.
Nella sessione pomeridiana, i trenta imprenditori iscritti potranno quindi incrementare i loro contatti in modo dinamico ed efficace, mentre la sera, durante il momento conviviale, avranno l’opportunità di interagire in modo informale mettendo così in luce anche le caratteristiche personali che difficilmente emergono nelle trattative di lavoro ma che sono essenziali per stabilire un rapporto di fiducia. “Riconosciamoci” è pertanto un modo veloce e divertente di creare contatti lavorativi tra imprenditori e aziende che operano, in campi diversi o affini, sullo stesso territorio. Si configura inoltre come un’occasione per la ricerca di nuove sinergie, che potrebbero un giorno trasformarsi in produttive collaborazioni, anche di lungo periodo.
Il perno su cui ruota l’intera iniziativa è la persona, con il proprio vissuto, le proprie esperienze, un volto di riferimento per l’azienda-cliente ma anche risorsa di informazioni e know how. Tutto questo può così rappresentare, oltre che un fondamentale momento di incontro tra imprenditori, uno strumento e un’opportunità per sviluppare la propria attività.
«L’ideogramma cinese della parola crisi è composto dai simboli di “pericolo” e “opportunità” – sottolinea Patrizia Patti, presidente di ApiDonne -. Mai come in questo momento l’economia nazionale è provata nel profondo del proprio tessuto produttivo, mai come oggi le aziende stanno vivendo fortemente il pericolo di veder conclusa la propria attività. Fare sinergia tra tutti, ritrovare il tempo per condividere nuove esperienze, sentirsi uniti come un’unica forza economica, sono le opportunità che “Riconosciamoci” vorrebbe proporre per superare il momento».
Alla base del progetto, quindi, un’idea molto semplice: per far crescere l’economia di un territorio è fondamentale che gli imprenditori si conoscano, si riconoscano e si presentino gli uni agli altri con le proprie idee e i propri prodotti.
L’iniziativa si rivolge a imprenditori, consulenti, liberi professionisti. Gli obiettivi sono molteplici: dare spazio e risalto alla presentazione e alla conoscenza tra imprenditori, creare business attraverso una modalità di interazione dinamica e spontanea, cogliere l’opportunità di entrare in contatto con realtà che non appartengono alla propria clientela consolidata e arricchirsi di nuovi stimoli personali e professionali attraverso il confronto anche con i “con-correnti”.

Condividi ora!