Siglato l’atto di fusione tra le due Bcc

di admin
Ieri sera a Marostica i Presidenti Ilario Novella e Franco Forte firmano l’atto di fusione che fa nascere la nuova Banca.

Dal 1 gennaio 2012 la banca si chiamerà BANCA SAN GIORGIO QUINTO VALLE AGNO- CREDITO COOPERATIVO e sarà una realtà più solida e ancora più efficiente.
Dopo il via libera dalle rispettive compagini sociali nel corso delle assemblee di maggio, la fusione tra Banca San Giorgio e Valle Agno e BCC di Quinto Vicentino diventa realtà anche nei documenti notarili.
Lunedì 11 luglio, assolti gli obblighi di pubblicità previsti dalla normativa, è stato firmato dai Presidenti Ilario Novella e Franco Forte, per conto dei rispettivi consigli di amministrazione, l’atto pubblico di fusione davanti al notaio Cornelio Lorettu.
Un incontro allargato con i consiglieri di amministrazione delle 2 banche a Marostica ha sancito, in un clima di generale entusiasmo per il nuovo progetto, la nascita del nuovo organismo.
La nuova banca si chiama BANCA SAN GIORGIO QUINTO VALLE AGNO- CREDITO COOPERATIVO e sarà operativa dal 1 gennaio 2012, momento nel quale la fusione sarà completa a tutti gli effetti.
Dal nuovo anno comunicazione e operatività nel territorio saranno condotte con un’unica logica: unica denominazione, unico logo e unica visione strategica e operativa.
La banca conterà 29 filiali operative nel territorio vicentino, servendo 76 Comuni per un bacino d’utenza totale di 670 mila residenti e 252 mila famiglie. Con l’operazione di fusione il patrimonio di vigilanza della banca risulterà pari ad oltre 128 milioni di euro. Obiettivo principale dell’operazione è la determinazione di un rafforzamento reciproco e la possibilità concreta di migliorare la relazione con la clientela, creando nuovi prodotti per le esigenze sempre più complesse del territorio e razionalizzando con maggiore efficacia le risorse e la distribuzione del personale per offrire migliori servizi.
Nessun taglio di personale previsto: tutti i posti di lavoro sono stati confermati. La Direzione Generale sarà affidata all’attuale Direttore Generale di Banca San Giorgio e Valle Agno Leopoldo Pilati, mentre l’attuale Direttore Generale della BCC di Quinto Vicentino Giorgio Sandini assumerà l’incarico di Condirettore. L’incarico di Vicedirettore generale è stato assegnato a Mariano Bonatto.
“Un territorio, quello che andiamo a servire, che si amplia in modo interessante per il nuovo Istituto- commentano  Ilario Novella e Franco Forte. Strategicamente la nuova banca è frutto della fusione di 2 banche solide e sane e questo è un aspetto di non poco conto in prospettiva futura”. Sarà la prima BCC della provincia di Vicenza per numero di sportelli e masse amministrate.
“Un processo cercato e voluto dalle due banche – continua Novella, che sarà il Presidente dell’Istituto, in un’ottica che guarda a risultati sul medio e lungo periodo, ricercando sinergie, economie di scala e una migliore organizzazione delle risorse umane. Banca San Giorgio Quinto e Valle Agno potrà fare nel futuro la differenza anche nella qualità delle relazioni e nell’assistenza dedicata alla clientela, tradizionali punti di forza del sistema BCC”.

Condividi ora!