Nominati nuovi componenti Collegio dei Garanti

di admin
Nominati dal Consiglio comunale di oggi i nuovi componenti del Collegio dei Garanti.

Eletti, con votazione a scrutinio segreto e a maggioranza dei 2/3 dei componenti del Consiglio, gli avvocati Luigi Contri (36 voti favorevoli) e Roberto D’Archi (37 voti favorevoli) entrambi indicati dai gruppi consiliari di maggioranza, e l’avvocato Donatella Fanini (38 voti favorevoli) candidato dei gruppi consiliare di opposizione. Il Collegio dei Garanti, composto da 3 membri, è incaricato di decidere sull’ammissibilità delle proposte di iniziativa popolare e di referendum, nonché sulla formulazione dei quesiti e sui procedimenti conseguenti. I garanti sono scelti tra magistrati anche a riposo, professori ordinari di università di discipline giuridiche, o avvocati con almeno dieci anni di esercizio. All’unanimità, con 38 voti a favore, il Consiglio comunale ha espresso parere contrario all’apertura di una nuova cava di ghiaia e sabbia in località Comotta nell’ambito estrattivo di via Mantovana – strada La Rizza – strada dell’Alpo, in quanto in contrasto con il PAQE che vieta in questa zona la realizzazione di nuovi scavi estrattivi. Approvati, con 25 voti favorevoli e 13 astenuti, i verbali delle sedute consiliari dal 16 settembre al 20 dicembre 2010. Sono proseguite, successivamente, le votazioni dei 912 emendamenti collegati alla delibera per l’approvazione della variante urbanistica del progetto di completamento dell’anello circonvallatorio a Nord della città – Traforo delle Torricelle. Nella seduta odierna, che si è chiusa alle 20.15, sono stati votati 15 emendamenti, tutti respinti. Ritirati 15 emendamenti dal consigliere PD Giancarlo Montagnoli. Sono stati finora votati 44 emendamenti, di cui 42 respinti e 2 approvati (la nuova versione del maxiemendamento a firma del presidente della Commissione Urbanistica Marco Comencinidelibera e l’emendamento a firma dei consiglieri Verona civica Edoardo Tisato e Patrizia Bravo). Il Consiglio tornerà a riunirsi nel pomeriggio di domani, mercoledì 2 febbraio alle ore 17, per proseguire con le votazioni degli emendamenti.

Condividi ora!