Appuntamento con l’Amministratore Delegato

di admin
Il 12 e 13 maggio a Milano si tiene “Brain Calling Fair”, la prima iniziativa italiana contro la “fuga dei cervelli”. Chi ha un’idea innovativa o un progetto li potrà presentare direttamente ai top manager di grandi multinazionali.

Chi non vorrebbe avere la possibilità di presentare la propria idea o il proprio progetto direttamente al top manager di una multinazionale, che oltretutto è lì proprio per ascoltarla? Per due giorni, il 12 e 13 maggio, a Milano, al Palazzo delle Stelline, sarà possibile sedersi di fronte ad altissimi dirigenti di 3M Italia, Alitalia, Birra Peroni, Carnelutti Studio Legale, Cisco, Deloitte & Touche, Eurotech,  Herman Miller, Mckinsey & Company, Microsoft, Qualcomm, UniCredit Group, UPS, pronti ad ascoltare e valutare progetti e idee.
Si chiama “Brain Calling Fair” questo appuntamento organizzato dalla American Chamber of Commerce in Italy e da UniCredit Group, che gli organizzatori definiscono “la prima iniziativa contro la fuga dei cervelli”. L’obiettivo di questa due giorni, infatti, è proprio favorire l’incontro tra imprese e persone, far emergere le idee innovative, i talenti, presentandoli direttamente ai top manager di aziende importantissime, che hanno gli strumenti e l’interesse a “scoprire” talenti e nuove idee. E’ sufficiente iscriversi attraverso il sitowww.braincallingfair.it, per poter partecipare e sedersi di fronte a un top manager. E l’idea sembra aver riscosso subito un grande successo, se è vero che sono già 25.000 le registrazioni al sito.
“In un momento così delicato per il mercato del lavoro in Italia – dichiara Simone Crolla, Consigliere Delegato della Chamber of Commerce Usa – riunire 13 grandi aziende protagoniste del mercato mondiale è un segnale di speranza ed ottimismo. Queste imprese sono disponibili a valutare tutti i progetti e le proposte che i partecipanti presenteranno: finalmente c’è l’opportunità per tutti di vedere il proprio progetto realizzato. Allo stesso tempo, vogliamo dare una chance a tutti quei “cervelli”, che sarebbero altrimenti costretti a fuggire all’estero, di rimanere nel nostro Paese”.
“Nel nostro paese, dove tante sono le eccellenze nel mondo universitario ma spesso manca la consapevolezza dell’importanza di collaborare e coordinare impegni comuni – dichiara Rino Piazzolla, Responsabile Risorse Umane di UniCredit Group – è importante avere questa preziosa occasione per far scouting di talenti e di progetti e per consentire alle imprese di scoprire fin da subito il meglio delle nostre realtà universitarie”.
 
Il “Brain Calling Fair” è patrocinato dal Consolato Generale Usa, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Fondazione Cariplo, Fondazione Politecnico di Milano e si avvale del supporto delle più importanti università milanesi e lombarde: Università Commerciale L. Bocconi, Politecnico di Milano, Università degli Studi Milano Bicocca, IULM, Università di Pavia e IUSS di Pavia.

Condividi ora!