Fratta Pasini e Padovani: “Proroga del governo ai tagli sulle rappresentanze elettive degli Enti”

di admin
“Prendiamo atto che il Governo, con un recente decreto legge, ha prudentemente rinviato di un anno le disposizioni in materia di tagli alle rappresentanze elettive locali, dando così modo ai Comuni di ripristinare un confronto teso a valutare una più equilibrata riforma istituzionale, che riteniamo comunque giusto applicare partendo dall’alto e non dal basso: cominciamo…

Questo in sintesi il parere del presidente del Consiglio comunale Pieralfonso Fratta Pasini, che nei giorni scorsi ha partecipato a Roma ad una riunione dei vertici dell’Anci nella sua veste di vicepresidente nazionale del Coordinamento dei Consigli comunali italiani. Di questo e di altri temi legati alla riforma istituzionale si parlerà il 18 e 19 febbraio a Verona, nell’ambito dell’assemblea nazionale del Coordinamento dei presidenti dei Consigli comunali italiani. “Nella costruzione di una nuova architettura istituzionale –aggiunge Fratta Pasini – oltre ad una semplificazione e razionalizzazione degli Enti locali, deve essere riconosciuto il ruolo dei Consigli comunali ed essere chiaro, che la sola riduzione delle assemblee elettive non potrà concretamente contribuire alla riduzione dei costi della politica”. In sintonia con il presidente del Consiglio comunale, anche l’assessore al Decentramento Marco Padovani critica l’ipotesi di abolizione delle circoscrizioni  introdotta dalla Finanziaria 2010. “E’ già un anno che stiamo lavorando a un percorso per ottimizzare la presenza e il ruolo delle circoscrizioni comunali – dichiara Padovani – che a distanza di 30 anni dalla loro istituzione necessitano di essere modernizzate e adeguate a criteri di maggiore efficienza. Giustissimo quindi preoccuparsi di ridurre la spesa pubblica, ma sradicare completamente dal territorio questi organi di governo vicini alle esigenze dei cittadini sarebbe una scelta sbagliata”.

Condividi ora!